Faq
I tracer ricevuti sono già attivi?
No, i tracer non sono inizializzati. L’utente può attivarli in autonomia tramite l’applicazione Pj20 tracer Manager installata su un dispositivo Android.
Come faccio ad inizializzare i tracer?
Per inizializzare i dispositivi, dopo aver effettuato il log in nell’app Pj20 tracer manager con le credenziali comunicate, è sufficiente avvicinare i tracer al dispositivo Android e cliccare su “start scan”. Nell’applicazione apparirà una sezione dedicata ad ogni tracer, con indicati l’ID tag (le cui ultime cifre corrispondono al MAC address sul retro del dispositivo), lo stato del dispositivo, il livello della batteria, l’intensità del segnale Bluetooth e la disponibilità della memoria interna.
Cosa posso fare se l’applicazione Pj20 tracer Manager non rileva i dispositivi?
• Verifica di avere installata l’ultima versione disponibile dell’applicazione;
• Assicurati di avere il Bluetooth attivo;
• Assicurati di avere la localizzazione del dispositivo attiva;
• Assicurati di aver concesso i permessi necessari all’applicazione (localizzazione e storage);
• Accertati di avere i tracer vicini al dispositivo Android;
• Controlla che l’elenco degli ID tag sia visualizzabile nell’applicazione (accedendo alla Tag List dai tre puntini in alto a destra);
• Verifica che le ultime cifre degli ID tag presenti nell’applicazione corrispondano ai MAC Address indicati sul retro dei dispositivi;
• Prova a fare il log out dall’applicazione, disattivare e riattivare il Bluetooth del dispositivo Android ed effettuare nuovamente il log in nell’app.

Se dopo questi passaggi l’applicazione continua a non rilevare i tracer prova a cambiare il dispositivo Android.
Come devo indossare Pj20 tracer?
Per massimizzare le prestazioni del dispositivo si raccomanda di indossarlo con l’apposito cordino al collo dell’operatore posizionandolo davanti al petto o di agganciandolo tramite clip nella parte anteriore della cintura o di una tasca (possibilmente al torace).
Come posso configurare i parametri operativi dei tracer?
Tramite l’applicazione Pj20 tracer Manager per ogni tracer individuato è possibile configurare i seguenti parametri operativi attraverso il bottone "initialize & configure" (al momento della prima inizializzazione) o “configure” (per configurazioni successive):

• Profile: consente di scegliere fra la modalità fast-response o battery-save;
• Flash storage: permette di impostare l’intervallo di tempo per il salvataggio degli eventi di contatto;
• Contact distances: consente di impostare la distanza per segnalare i contatti di pre-allarme e allarme;
• Alarm e Pre-Alarm: abilita la scelta della tipologia di segnalazione (led, buzzer, vibrazione) sia per allarme che per pre-allarme;
• Advanced: abilita/disabilita il log dei dati di contatto e la cifratura del pacchetto dati del dispositivo.

Si consiglia di non modificare i parametri impostati di default.
Qual è la differenza tra la modalità battery save e fast response?
Queste due modalità determinano la durata delle batterie del dispositivo e la velocità per la scansione degli altri tracer. La modalità fast response abilita il dispositivo alla ricerca di altri tags nella vicinanza ogni 2 secondi (minore latenza nella risposta, ma maggiore consumo della batteria), mentre la modalità battery save, avvia la ricerca dei dispositivi nelle vicinanze ogni 4 secondi (maggiore latenza nella segnalazione di allarme, ma contestuale incremento della durata della batteria).

I dispositivi tracer alternano operazioni di BLE advertising e BLE scanning e quest’ultime comportano un consumo maggiore della batteria. Se si desidera risparmiare batteria, riducendo però la sensibilità del tracer, può essere configurata la modalità battery save al posto di fast response impostata di default.
Perché posso configurare due soglie di allarme?
Il livello pre-allarme è pensato per informare gli utenti che si trovano a una distanza ravvicinata ma non troppo pericolosa; il livello di allarme segnala agli utenti una distanza eccessivamente ravvicinata e pericolosa. Le distanze impostate per entrambi gli avvisi possono essere personalizzate tramite l’applicazione Pj20 tracer Manager, così come le tipologie di segnalazione (suono, led, vibrazione).
Come faccio ad abilitare/disabilitare le diverse tipologie di segnalazione del tracer (led, vibrazione, suono)?
È possibile disattivare il led, la vibrazione, il suono sia per l'allarme che per il pre-allarme tramite applicazione Pj20 Tracer Manager, attraverso il comando "Initialize & Configure" (al momento della prima inizializzazione) o su "Configure" (per modifiche successive alla prima inizializzazione) cliccando sulla view specifica del tracer ID di interesse presente nella lista dei dispositivi a disposizione.

Inoltre, per disabilitare gli avvisi sonori solo in alcuni ambienti, è possibile installare Pj20 Beacon come descritto di seguito.
Posso disabilitare il tracciamento dei contatti?
Sì, tramite applicazione Pj20 tracer Manger, dal comando "initialize & configure" (al momento della prima inizializzazione) o “configure” (per configurazioni successive) è possibile disabilitare il tracciamento dei contatti deselezionando “enable contact data log” per ogni dispositivo.
È possibile disattivare il tracciamento dei contatti solo per alcuni dispositivi?
Sì, è possibile per tutti i tracer aggiornati all’ultima versione disponibile del firmware.

Per evitare che i tracer, indossati da persone che sono impossibilitate a mantenere una distanza adeguata, traccino continuamente i contatti ed emettano avvisi è stata introdotta la funzionalità “gruppi”. Dall’applicazione Pj20 tracer Manager è possibile associare ogni ID a un gruppo (identificato con un numero da 1 a 255), in modo tale che i tracer che vi appartengono si ignorino a vicenda, continuando però a tracciare i contatti con tutti gli altri ID di gruppi diversi.
Nell’applicazione Pj20 tracer Manager, cosa indica il pallino colorato accanto all’ID tag di ogni tracer?
Indica lo stato del tracer e può assumere i seguenti colori:

Verde: il tracer è attivo, in posizione verticale, e non sta tracciando altri dispositivi nelle vicinanze;
Blu: il tracer deve essere configurato;
Giallo: il tracer è attivo e ha tracciato altri dispositivi nella zona di pre-allarme;
Rosso: il tracer è attivo e ha tracciato altri dispositivi nella zona di allarme;
Grigio: il tracer è inattivo perché posizionato in orizzontale;
Nero: il tracer è inattivo in seguito alla pressione per 3 secondi del pulsante rosso.
A cosa serve il pulsante rosso sul tracer?
Il pulsante rosso del tracer, per i dispositivi aggiornati all’ultima versione del firmware (2.2 e successivi), se premuto per tre secondi disattiva il dispositivo, portandolo in stato di “idle”. Per le versioni precedenti del firmware, premendo il pulsante rosso per circa 10 secondi, il dispositivo viene riportato alle condizioni di fabbrica e deve essere nuovamente inizializzato.
Come posso disattivare il tracer?
Per disattivare il tracer, posizionarlo in orizzontale (ad esempio appoggiandolo su un piano) o premere il pulsante rosso per 3 secondi (solo per dispositivi con firmware 2.2 e successivi). Il passaggio a questa modalità (disattivazione) è segnalato dal lampeggiamento del led giallo. Per riattivare il tracer, basta posizionarlo nuovamente in verticale o premere nuovamente il pulsante rosso per 3 secondi. Per risparmiare la batteria si consiglia di posizionare orizzontalmente o mettere in modalità “idle” il dispositivo quando non deve essere utilizzato. In entrambi i casi il tracer non è attivo e non traccia gli eventi di contatto. Per poter attivare la modalità “idle” i tracer devono essere aggiornati all’ultima versione del firmware.
Come faccio a scaricare i dati di contatto registrati dal mio tracer?
I dati possono essere scaricati tramite l’applicazione Pj20 tracer Manager (opzione preferibile nel caso in cui il download sia demandato a un operatore) o tramite l’applicazione Pj20 tracer Kiosk (nel caso in cui il download sia realizzato dall’ utilizzatore del tracer anche attraverso chioschi dedicati).
Dove devo installare le applicazioni Pj20 tracer Manager e Pj20 tracer Kiosk?
Le applicazioni devono essere installate su dispositivi Android (Android 7 o superiori per questioni di compatibilità Bluetooth). L’applicazione Pj20 tracer Kiosk funziona solamente su tablet Android. Si consiglia di utilizzare dispositivi Android di fascia medio/alta per poter garantire le adeguate prestazioni del Bluetooth.
Come posso scaricare le applicazioni Pj20 tracer Manager e Pj20 tracer Kiosk e con quali credenziali devo accedere?
Puoi scaricarle da Google Play Store e accedere con le credenziali comunicate via e-mail.
Qual è il funzionamento dell’applicazione Pj20 tracer Kiosk?
L’applicazione Pj20 tracer Kiosk, dopo essere installata e configurata su un tablet Android, è in grado di rintracciare il tracer posizionato davanti al dispositivo Android (posto correttamente in verticale e uno alla volta a distanza per evitare assembramenti) e avviare automaticamente il download dei dati, senza necessità di alcuna interazione da parte dell’utente.
Qual è la differenza tra la modalità Queue e la modalità Free dell’applicazione Pj20 Tracer Kiosk?
La modalità “Queue” permette all’applicazione di rilevare ed effettuare il download dei dati avvicinando al tablet un solo dispositivo tracer alla volta.
Se vengono avvicinati al tablet più dispositivi contemporaneamente l’applicazione restituisce un messaggio di errore. Nel caso in cui più persone si trovino in fila davanti al tablet per scaricare i dati, si raccomanda di mantenere una distanza adeguata, così che l’applicazione possa rilevare un solo tracer.
La modalità “Free” consente di rilevare ed effettuare il download dei dati in sequenza, da tutti i tracer posti nel range dell’applicazione.
Per entrambe le modalità, dopo aver effettuato il download dei dati da un dispositivo Pj20 tracer, questo viene ignorato dall’applicazione per un’ora.
Dopo il riavvio dell’applicazione Pj20 tracer Kiosk non sono più presenti i parametri operativi che avevo configurato, come posso fare?
L’applicazione Pj20 tracer Kiosk si riavvia automaticamente ogni notte e può essere riavviata manualmente tramite l’apposito pulsante rosso. Per permettere che al riavvio vengano mantenuti i parametri operativi configurati in precedenza, così da non doverli impostare nuovamente, è necessario modificare il pin di default (000000).
Se perdo il tracer cosa devo devo fare?
Rivolgiti al responsabile della tua azienda, che te ne fornirà uno nuovo con un nuovo identificatore che potrà essere associato a te.
C'è modo, se smarrisco il tracer, di disattivarlo?
No, se non è nel range bluetooth dell'applicazione Pj20 Tracer Manager.
Il tracer è in grado di localizzare la mia posizione?
No, il tracer non è in grado di geolocalizzare.
Nella memoria del tracer quanti eventi di contatto è possibile salvare?
E' possibile salvare circa 15000 eventi di contatto prima che la memoria si riempia.
Quanto dura la batteria del tracer?
La batteria può durare indicativamente da 800 h (in modalità fast response) a 5000 h (in modalità battery save).

Tuttavia, influiscono sulla durata:

il tempo di utilizzo giornaliero del tracer;
il numero di contatti e allarmi registrati (la vibrazione in particolare aumenta il consumo della batteria).

Per una maggiore durata della batteria si consiglia di lasciarlo in posizione orizzontale quando non è utilizzato o di configurare la modalità “idle”.
Che tipo di batteria utilizza il tracer?
Pj20 tracer è alimentato da una batteria a bottone al litio non ricaricabile (CR2477, 3 Volt).
È possibile capire dal tracer che la batteria si sta esaurendo?
Sì, quando la batteria è in esaurimento il led del dispositivo lampeggia.
Come si sostituisce la batteria?
La sostituzione delle batterie deve essere effettuata da personale tecnico. Per la sostituzione della batteria è richiesto un cacciavite tipo Torx. La procedura di sostituzione della batteria è la seguente:

1. svitare le quattro viti sul tappo posteriore del contenitore;
2. estrarre il circuito dalla sede, facendo attenzione a maneggiare il circuito dai bordi dello stesso (senza toccare direttamente i componenti elettronici);
3. estrarre la vecchia batteria dal porta-batteria;
4. inserire la nuova batteria nel porta-batteria, facendo attenzione alla polarità della batteria in accordo a quella riportata (polo negativo a contatto con il circuito, polo positivo a contatto con le lamelle metalliche del porta-batteria);
5. inserire il circuito nel contenitore, facendo attenzione all’orientazione del circuito rispetto al contenitore;
6. chiudere il contenitore avvitando le quattro viti sul tappo posteriore.
È possibile disabilitare solo gli allarmi dei tracer in alcuni ambienti?
Sì, è possibile. In alcune stanze, come ad esempio mense o sale riunioni, in cui non è possibile rispettare il distanziamento sociale è sufficiente installare Pj20 Beacon per disabilitare gli allarmi dei tracer. Per poter utilizzare Pj20 Beacon i tracer devono essere aggiornati all’ultima versione del firmware (a partire dalla 2.2).
Come posso accedere alla piattaforma?
Tramite il link e le credenziali ricevute via e-mail.
Chi può accedere alla piattaforma?
Inizialmente può accedere l’utente amministratore al quale sono state inviate le credenziali. Una volta effettuato il log in, l’amministratore può abilitare altri utenti (amministratori e non).
Nella piattaforma, qual è la differenza tra amministratore e utente?
L’utente può visualizzare la dashboard e le sezioni dedicate ai tracers e alle segnalazioni. Oltre a queste attività, l’amministratore può anche visualizzare la lista utenti per abilitarli e modificarli.
Da dove posso capire quali dispositivi sono stati inizializzati?
Dall’applicazione Pj20 tracer Manager i dispositivi non inizializzati sono contrassegnati da un pallino blu accanto all’ID tag, mentre nella sezione “tracers” della piattaforma è indicato lo stato per ogni tracer (da inizializzare o attivo).
I dati registrati nella piattaforma, sono in tempo reale?
I dati registrati non sono in tempo reale, vengono aggiornati in seguito al download dei dati effettuato tramite applicazione Pj20 Tracer Manager o Pj20 tracer Kiosk.
Come posso risalire ai contatti avvenuti con un tracer identificato come pericoloso/a rischio?
L’utente o l’amministratore possono creare una segnalazione dalla piattaforma, indicando l’ID tag del tracer di interesse e l’intervallo di tempo in cui controllare tutti i suoi contatti.